Capelli ricci: il taglio giusto

Capelli ricci: il taglio giusto

Capelli ricci, ovvero, la croce e la delizia di chi li indossa, di chi li pettina, di chi li modella. Spesso è così. Ma se ben valorizzati, i capelli ricci possono rendere un’acconciatura unica, un taglio originale. Vanno saputi trattare ed ovviamente va saputo scegliere il riccio ed il taglio giusto. Ogni volto ha un riccio.

 

Nel trattare i capelli ricci, non dobbiamo mai dimenticare che ogni tipo di riccio ha caratteristiche diverse. Possono esserci ricci più o meno pesanti, ricci più o meno folti, capelli ricci spessi o crespi… bisogna allora scegliere bene il taglio e l’acconciatura, bisogna far sì che il look sia giusto, adatto, funzionale. Per ogni viso ci sono tante possibili soluzioni creative, bisogna solo individuare quelle che meglio si addicono al nostro cliente.

Ci sono ovviamente tanti tipi di tagli per consigliabili, ma possiamo tuttavia raggrupparli in tre stili distinti: scalati, pari, corti.

Capelli ricci scalati

capelli-ricci-scalati

Sono da suggerire a chi ha problemi di pesantezza. I capelli ricci scalati infatti diminuiscono il peso dei capelli, evitano che si appiattiscano. Donano stile e movimento. E’ un taglio che si applica  qualsiasi lunghezza ma il vero valore aggiunto lo dà ai capelli lunghi.

Capelli ricci pari

capelli-ricci-pariSono utili a facilmente abbinabili a capelli di media lunghezza.  Sono da sconsigliare le folte chiome, appesantirebbero il taglio ed il look. Se si vuole realizzare un buon look con i capelli ricci pari, bisogna scalarli un po’ sul davanti, evitando così che si appesantiscano sul volto.

Capelli ricci corti

capelli-ricci-cortiE’ un taglio originale, oltre che comodo, abbinato di solito ai mesi caldi, ma anche in inverno può essere proposto per valorizzare un volto, per renderlo allegro, dinamico e facile da gestire. Possono mettere in risalto e valorizzare al meglio una capigliatura ribelle, meglio se con capelli sani e curati, in quanto i riccioli saranno morbidi e dotati di dinamicità ed elasticità.

Alcuni utili suggerimenti per i capelli ricci

Con un viso tondo e paffuto sono da sconsigliare i tagli corti e squadrati, serve una scelta che sfini il volto. In questi casi meglio proporre capelli ricci lunghi.

Con un viso ovale ci si può sbizzarrire un po’ di più. Corto, medio o lungo potrete proporre soluzioni comunque centrate, ed in grado di valorizzare il cliente.

Con un viso quadrato, invece dovremo lavorare sui lineamenti cercando di ammorbidirli il più possibile. Allora potremo suggerire un riccio voluminoso con un ciuffo laterale morbido.

Con un viso allungato, in questo caso potremo valorizzare al meglio il cliente con due possibili soluzioni. Taglio corto piuttosto pieno per controbilanciare il senso di allungamento del viso. In alternativa, potremo suggerire anche un taglio lungo ma sempre vaporoso e ricco. Eviteremo naturalmente di scalare i capelli per rendere armonioso il viso, per riempire anziché svuotare. Un ultimo suggerimento per completare al meglio i capelli ricci saranno le frangette o i ciuffi, meglio se irregolari ed asimmetrici.