Il taglio giusto parla di te

Il taglio giusto parla di te

Il taglio giusto non è così scontato come sembra, segue regole che vanno dalla nostra personalità al nostro stile di vita. Il taglio giusto a volte rappresenta un immagine che vorremmo dare, a volte la persona che vorremmo diventare. Il taglio giusto (o sbagliato) comunque ci rappresenta, parla di noi. Ecco l’importanza del taglio giusto: deve rappresentare realmente quello che si è e che si vuole esprimere. Quando si riesce a realizzare il aglio giusto comunichiamo in armonia con noi stessi.

 

Quante volte abbiamo dato giudizi sulle persone facendo commenti del tipo: “…aveva i capelli da pazza. Per ogni riccio faceva un capriccio. Era così serio che i capelli non si muovevano mai. I tanti altri coloriti esempi che potremmo fare ci dicono una cosa molto importante; i capelli parlano di noi. Ci rappresentano. E’ importante allora creare sempre il taglio giusto, per parlare al meglio di noi. I capelli ed il taglio giusto dicono chi siamo, danno particolari sulla nostra personalità, sulla nostra estrazione sociale e culturale. Su cosa ci piace, su come viviamo. Insomma ci descrivono. E bene allora che dicano quello che noi vogliamo che dicano. A questo serve il taglio giusto.

 

Ad esempio, capelli corti o lunghi?

Il taglio giusto è strategico, va scelto con cura, individuato con attenzione. La lunghezza dei capelli dice tanto di una persona. I capelli corti aiutano a descrivere una persona sportiva, pratica anche sbarazzina, sicuramente elegante. Chi li porta così di solito ha poco tempo da dedicargli. Quando un cliente è così allora i capelli corti sono il taglio giusto, per esprimere questa personalità.  Riflessioni aggiuntive si possono dare nel descrivere le donne che spesso portano i capelli raccolti. Hanno necessità che siano sempre a posto, in ordine. Quindi praticità. Quindi per essere ed apparire pratici ed ordinati i capelli raccolti con le infinite acconciature che si possono creare sono il taglio giusto.

Chi porta invece i capelli lunghi sa di dover dedicare più tempo ai propri capelli, maggior attenzione e cura per non farli sfibrare. Tutti particolari che ci dicono che siano in presenza di persone attente alla propria immagine che hanno voglia e tempo da dedicare a se stessi. Questi particolari di solito vengono confermati da altri aspetti facili da individuare come ad esempio, il mettersi spesso le mani fra i capelli, toccandone delicatamente le punte. Se riscontriamo queste caratteristiche allora i capelli lunghi sono il taglio giusto.

La qualità è frutto di tanti particolari. Il taglio giusto è il valore aggiunto che solo un buon parrucchiere sa dare.

Un’altra cosa su cui riflette: quante volte ci è capitato di clienti che ci chiedano lo stesso taglio della loro attrice preferita? Quante volte le foto di tagli di attrici o modelle sono state portate dal parrucchiere o scelte dalle innumerevoli riviste presenti sui tavolini d’attesa? Il liscio spettinato di Ornella Muti ad esempio, l’eleganza ed il colore caldo e sensuale di Monica Bellucci, o ancora il corto pettinato di Mariangela Melato, o il corto sbarazzino di Meg Ryan? Solo per fare qualche esempio? In questo caso è il desiderio di emulazione che prevale rispetto alla propria personalità. Risiede in queste aspettative il taglio giusto. O meglio ancora, è la voglia di voler comunicare quell’aspetto particolare che determina la scelta, questa riflessione dev’essere ben chiara nell’analisi del parrucchiere per suggerire e scegliere il taglio giusto.

Per gli uomini invece le scelte riflettono il voler esprimere forza o dolcezza, sicurezza o creatività.  Nelle loro emulazioni con i personaggi noti. Quindi un taglio corto alla Marines per esprimere forza e virilità, Un taglio lungo per esprimere sensualità e seduzione.

I capelli, insomma comunicano, inviano messaggi non verbali importanti, danno informazioni su di noi, su come viviamo, sul nostro stato d’animo, sulla nostra salute, sul nostro voler essere alla moda o anticonvenzionale, sull’essere sportivo o elegante. La scelta va studiata, a volte va suggerita per offrire sempre qualità ai propri clienti. La qualità è frutto di particolari che vano studiati attentamente.